Il calzolaio con il brevetto - the shoemaker with a patent

 

Il calzolaio con il Brevetto

Da "Calegher" per molti "vip" a imprenditore-esportatore

Quando ballerine, postini, guide turistiche e camerieri andavano da lui in bottega erano dolori. Nel senso che raccontavano di scarpe molto strette, plantari sbagliati, tacchi troppo alti o troppo bassi; insomma tutti gli inconvenienti di chi è costretto a camminare molto o a ballare sulle punte.
Così Sergio Segalin62 anni trascorsi dietro il bancone da calegher ha inventato una scarpa "a prova di postino o di ballerina", che vende ed esporta in tutto il mondo. «Ho riunito intorno ad un tavolo un'equipe medica per studiare l'appoggio del piede, unarchitetto per realizzare i disegni e l'avvocato per mettere a punto la documentazione e richiedere il brevetto», racconta Segalin orgoglioso della grande trovata.
Se la ricetta della scarpa rivoluzionaria è depositata all'ufficio brevetti, il suo segreto sta tutto nel complicato titolo dell'invenzione: "plantare anatomico rigenerante ad accentuato abbassamento latero esterno della superficie posteriore con conseguente modificazione della incidenza di scarico del peso del piede".
In parole più semplici Segalin, abituato a cucire scarpe su misura nella sua bottega artigiana di via Pio X a Mestre, ha progettato un plantare che permette di camminare senza affaticare il piede, distribuendo in 5 punti diversi il peso corporeo.
«L'industria dovrebbe tenere conto del mio brevetto - dice Segalin - e propormi contratti da favola per realizzare le mie scarpe, magari in esclusiva». In attesa che le aziende con grandi marchi de Made in Italy si accorgano di lui, Segalin ha già ampliato notevolmente distribuzione, produzione ed export.
«Ormai esporto il 70-80% del mio prodotto; oltre agli abituali clienti europei di Svizzera,FranciaGermania e Olanda, ho avuto molte richieste dalla Martinica, dal Kuwait e dai paesi dell'estremo oriente come il Giappone».
Ma oltre alle scarpe anche la bocca del calegher mestrino è cucita per bene e il fatturato della sua attività calzaturiera rimane top-secret, mentre i dipendenti in bottega a Mestre, quelli che eseguono lavori artigianali a mano, sono due, oltre al figlio ventenne.
«Per quanto riguarda invece la produzione industriale ho una fabbrica di contoterzisti che lavorano solo per me a Fossò - rivela Segalin - ed altre 5 aziende della Riviera alle quali mi appoggio saltuariamente». Così, se le aziende di contoterzisti producono scarpe da tutti giorni o per l'alta moda, modelli classici e sportivi in 900 tinte diverse, nella bottega artigiana di Mestre si possono ammirare, e per gli amanti delle calzature come la signora Agnelli e il conte Nuvoletti (clienti abituali di Segalin), le divertenti scarpe giarrettiera, gli stivali ideati appositamente per le ragazze cubo, i sandali con le zeppe anni Settanta.
«In bottega cuciamo due o tre paia di scarpe al giorno, sono tantissime se si pensa che sono interamnete fatte a mano - conclude Segalin - e che ci vogliono 8 ore per calzature da donna e 22 per quelle maschili».

Erminia Della Frattina

 

THE SHOEMAKER WITH A PATENT

From "shoemaker" for "VIPs" to entrepreneur and exporter

 

When dancers, mailmen, tourist guides and waiters went to his shop it was a misery, because they told him about tight shoes, poor arch support, heels that were too high or too low; in brief, all the miseries suffered by those who have to walk a lot or dance on their toes.That's why Sergio Segalin, 62 years spent behind a shoemaker's counter, decided to invent a special "dancer or mailman-proof shoe", which he sells and exports world-wide. "I assembled a medical team to study foot support, an architect to prepare the drawings and a lawyer to draw up the documents and apply for the patent", recounts Segalin, proud of his achievement.If the recipe for the revolutionary shoe is deposited with the Patent Office, his secret lies in the complicated title of his invention: "Regenerating anatomical arch support with accentuated outer side lowering of the rear surface and consequent modification of the incidence of relief of the weight of the foot".In simpler words, Segalin, maker of shoes to measure in his craftsman's shop at via Pio X in Mestre, has designed an arch support that enables you to walk without fatiguing your feet, distributing your body weight over 5 different points."The footwear industry should take notice of my patent - Segalin says - and offer me fabulous contracts to produce my shoes, maybe with exclusive rights". While waiting for the large companies with the important Made in Italy trademarks to take notice of him, Segalin has been expanding distribution, production and export significantly."I'm now exporting 70-80% of my production. In addition to the usual European customers from Switzerland, France, Germany and the Netherlands, I have received a number of orders from Martinique, Kuwait and far eastern countries like Japan".The mouth of the shoemaker from Mestre, as well as his shoes, is sewn tight, and the sales numbers for his shoemaking activity remain a closely guarded secret, while his shop employees in Mestre, who do the handcrafting, are only two, in addition to his 20-year-old son."As regards industrial production, I have a factory of subcontractors at Fossò who work only for me - Segalin explains - and 5 more companies on the Riviera that I occasionally turn to". Therefore, if the subcontractors produce everyday and high fashion shoes, classical and sporty models in 900 different hues, in the craftsman's shop in Mestre shoe lovers like Mrs Agnelli and Count Nuvoletta (Segalin's habitual customers) can admire amusing garter shoes, boots specially designed for disco dancers and 70's style platform sandals."In the shop we make two or three pairs of shoes a day; that's a lot if you consider that they are entirely handcrafted - Segalin concludes - and that it takes 8 hours for women's shoes and 22 hours for men's".
 
Erminia Della Frattina

Altri Articoli

Il Veneto Mese
Il Veneto Mese

Le calzature Segalin vengono fotografate in una [ ... ]

read more...
Simone Segalin
Simone Segalin

   Discendente da una famiglia che conta orma [ ... ]

read more...
Primo Classificato - first prize
Primo Classificato - first prize


 rimo classificato Desenzano del Garda-Compet [ ... ]

read more...
Milano e Finanza
Milano e Finanza

MILANO e FINANZA: Segalin spiega l' importanza d [ ... ]

read more...
Il calzolaio con il brevetto - the shoemaker with a patent
Il calzolaio con il brevetto - the shoemaker with a patent

  Il calzolaio con il Brevetto a "Calegher"  [ ... ]

read more...
Medaglia d' oro in Germania - Gold Medal in Germany
Medaglia d' oro in Germania - Gold Medal in Germany

  Simone Segalin nel 2007 vince una prestigi [ ... ]

read more...
I piedi? La ricetta di un calegher - the feet? A shoemaker' s recipe
I piedi? La ricetta di un calegher - the feet? A shoemaker' s recipe

  Lo storico calzolaio Veneziano Segalin   bsp;[ ... ]

read more...
Other Articles
Go to top

Questo sito utilizza cookies tecnici come Google Analytics. Per ulteriori informazioni clicca qui